Destinazioni


Viaggi in Italia







Barbados 
Antille Località di mare
Voti utenti
4.7
su 5
1 Recensioni utenti
L'Isola di Barbados è una nazione indipendente che si trova sul confine tra Mar dei Caraibi e Oceano Atlantico e che come capitale ha Bridgetown. L'isola è nota con l'appellativo di Piccola Inghilterra dei Caraibi per la passione dei locali per il tè delle 5, per il polo e il cricket, per la presenza di antiche chiese anglicane in pietra e per le corse di cavalli al sabato, senza dimenticare i ritratti della regina Elisabetta alle pareti. Barbados vanta i più raffinati ristoranti delle Antille e splendidi giardini tropicali in puro stile inglese, oltre ad angoli intatti di foresta tropicale. All'interno dell'isola si possono inoltre ammirare suggestive torri di mulini a vento come il Morgan Lewis Windmill, o le scimmie verdi in libertà nel Parco di Farley Hill. Barbados offre anche splendide spiagge ed un mare cristallino, con diverse peculiarità a seconda del versante in cui ci si trova. Lungo la costa sud occidentale ci sono le spiagge più belle di soffice sabbia dorata, a sud invece le Silver Sands sono il paradiso degli windsurfer, mentre la costa orientale è selvaggia ed affascinante in quanto formata da scogliere su cui si infrange il mare.






Recensioni utenti

Media voti da: 1 utente(i)

Media voti (pesati)
4.7
Bellezza
5.0
Mare
5.0
Spiaggia
5.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
4.0
Servizi
4.0
 

Aggiungi una recensione



2 di 2 persone hanno trovato questa recensione utile

Una vita a Barbados..

Autore Francesco_71

Media voti (pesati)
4.7
Bellezza
5.0
Mare
5.0
Spiaggia
5.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
4.0
Servizi
4.0
Barbados, a differenza delle vicine isole vulcaniche, è un massiccio di pietra calcarea dolcemente ondulato ed è proprio grazie alla roccia corallina su cui si appoggia che sono nate le famose spiagge della Platinum Coast (cuore del turismo dell'isola, e turismo anche di un certo livello). E' un isola per gente benestante, lo si vede da mille cose, ma garantisco che il lato più informale (e abbordabile a livello di spese) è la zona turistica sulla costa meridionale, che è altrettanto bella e ha una sfilza di belle spiagge in cui passare le giornate, nonchè alcuni dei migliori ristoranti dell'isola e pure una bella e vivace vita notturna.
Capitolo a parte Bridgetown, la capitale.
A Barbados l'influenza coloniale la si vede un po' dappertutto e ha praticamente plasmato le ville all'interno delle piantagioni e i giardini tropicali (ricchissimi e bellissimi). Infatti i proprietari terrieri costruirono residenze elegantissime e raffinate, così come i tanti giardini, che la rendono secondo me una isola davvero paradisiaca. Io diciamo che posso permettermi tranquillamente, a livello di status sociale, ogni cosa più sfarzosa che si consumi nel nord dell'isola, ma amo tantissimo la parte meridionale, ha paesaggi dolci, apre alla capitale e soprattutto c'è una atmosfera satura dei profumi dei due fondamenti di Barbados: zucchero e rum!
Però dico anche ce ogni angolo va sicuramente scoperto ed ha le sue peculiarità. Ad esempio la parte centrale, dove i turisti vanno poco, di bello ha che, essendo fatta di altipiani e colline (quindi non adatti per piantagioni) e quasi completamente incontaminata, quindi consiglio di andarci per questo motivo e per ammirare la flora tropicale. C'è un bellissimo giardino imperdibile, dentro ad una gola lussureggiante trasformata praticamente in un viale botanico, è un posto stupendo, con attorno tutti pinnacoli e formazioni calcaree: si chiama Welchman Hall Gully.. Un altro luogo dove si vede una flora tropicale esuberante è la Flower Forest, sarà a 3-4 km. dal precedente e merita davvero (tra l'altro da lì si hanno vedute molto belle sulle colline fino a vedere l'oceano).
Per quanto riguarda la costa nord orientale, per quanto sia poco abitata ha di certo due posti memorabili da visitare. Il primo sono gli Andromeda gardens, famosi in tutto il mondo per la collezione di fiori.. Poi da lì si può continuare sulla litoranea, inizia ad est un bel tratto lungo di spiagge e a una quindicina di km. da questi Andromeda gardens c'è l'imperdibile abbazia di St.Nicholas: stupenda (e si possono visitare diverse stanze) .
Località di mare
Mare e spiaggia: Dove si fa windsurf e si "cucca"..: silver sands beach (costa sud)
Dove mangiare: Per mangiare, bere e poi scatenarsi di sera/notte, consiglio sicuramente la cittadina di St.Lawrence (costa meridionale).
Consigli utili: Consiglio una visita alla Francia Plantation House, una delle ultime residenze di piantatori ad essere costruita sull'isola (si trova a circa 6 km. da Bridgetown), è molto affascinante, tutta un mix di stili architettonici ed è ancora abitata dai discendenti dei primi proprietari francesi. Il piano terra è tutto aperto al pubblico e ha bellissimi mobili dell'800. Consiglio anche di fare una passeggiata nei giardini terrazzati per vedere il Gun Hill Signal Station che sbuca da sopra gli alberi. Poi da vedere, per chi fosse curioso, a circa una decina di k. da questa casa coloniale ce ne è un'altra bellissima, la Sunbury Plantation house, avrà tipo 300 anni e tutto il piano delle camere da letto è sempre aperto al pubblico.

Attrazione imperdibile nel sud: il Rum factory and heritage park.

Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no


 
< Prec.   Pros. >

Le ultime recensioni su Qviaggi

1. Todi
2. Baia di Ha Long
3. Isola di Bali
4. Hué
5. Pisa
6. Patti
7. Taranto
8. Skiros

Ultime località inserite

1. Laconi
2. Evora
3. Aveiro
4. Braga
5. Tomar
6. Sintra
7. Parco Nazionale di Peneda Geres
8. Funchal
Vedi tutti...