Destinazioni


Viaggi in Italia








Banfora 
Burkina Faso Località
Voti utenti
5.0
su 5
1 Recensioni utenti
Località
Tipo di località: naturalistica
La cittadina di Banfora è il principale centro abitato di una delle località più belle dal punto di vista naturalistico del Burkina Faso. Mèta dei più spettacolari percorsi ecoturistici del paese, la regione, abitata in prevalenza dall'etnia dei Senoufo, offre, tra rigogliose distese di canna da zucchero, scenari fatti di cascate, conformazioni rocciose lunari e laghi abitati da ippopotami. Una bella pista di terra rossa circondata da verdi campi e case tradizionali di paglia e fango conduce alle cascate di Karfiguéla che durante la stagione delle piogge formano dei potenti getti d'acqua che percorrono la roccia a gradoni, ciascuno dei quali forma una piccola piscina naturale in cui è possibile immergersi. Con una piccola deviazione si raggiunge il lago Tengréla, un bacino ricco di ninfee di circa 100 ettari, abitato da una colonia di ippopotami e da varie specie di uccelli, avvistabili a distanza molto ravvicinata all'alba e al tramonto con un'escursione in piroga. Con un trekking a piedi di 3 km si giunge alla meravigliosa conformazione rocciosa calcarea dei Domes de Fabedougou, scolpita e modellata in forme bizzarre dagli agenti atmosferici durante i secoli. Un'altra conformazione geologica spettacolare che vale assolutamente la pena visitare sono i Pics de Sindou a circa una quarantina di chilometri da Banfora. Degli alti e stretti pinnacoli che caratterizzano un paesaggio quasi surreale.






Recensioni utenti

Media voti da: 1 utente(i)

Media voti (pesati)
5.0
Bellezza
5.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
5.0
Servizi
5.0
 

Aggiungi una recensione



2 di 2 persone hanno trovato questa recensione utile

Banfora e dintorni, luned 10 settembre 2012

Autore Caterina Manca di Villahermosa

Media voti (pesati)
5.0
Bellezza
5.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
5.0
Servizi
5.0
Un posto magico, dove natura, cultura e tradizioni convivono immutate da secoli.
Località
Cosa vedere: Da vedere le bellissime cascate di Karfiguela, un piccolo paradiso a pochi chilometri da Banfora, dove potersi bagnare e rinfrescarsi in qualsiasi stagione dell'anno. Il lago Tengrela all'alba regala degli incontri ravvicinati con un'intera colonia di ippopotami e una miriade di uccelli e ninfee, un brivido da provare assolutamente. Per chi ama il trekking, un bellissimo percorso è quello che porta ai Pics di Sindou e ai Domes di Fadebougou, delle incredibile conformazioni rocciose erose dal tempo in forme lunari. A Banfora, da non perdere una delle tante cerimonie in cui decine di maschere tradizionali Senoufo dansano al ritmo delle percussioni. Una visita alla boutique d'antiquariato sulla strada principale di Banfora, dove sugli scaffali sono accatastati feticci di tutti i tipi, bronzi e statuette antiche, preparati e rimedi tradizionli a base di piante, maschere e gioielli artigianali.
Dove mangiare: Al ristorante Calypso, specialità locali e cucina internazionale di buona qualità a prezzi ottimi e in un'atmosfera piacevole e tranquilla.
Al ristorante la Canne à Sucre, in un bel giardino lussureggiante, arredato di sculture e artigianato locale. Buona cucina a prezzi medi, dispone anche di un bar piuttosto frequentato.

Dove dormire: Hotel Calypso, ottima qualità a prezzi imbattibili, ben concepito e ben gestito.
Hotel Canne à Sucre, stanze di buon livello e confort, pulito e piacevole.
Campement Farafina, spartano ed economico per chi vuole risparmiare un po', gestito da un rasta che offre un'atmosfera rilassata e mette tutti a proprio agio, qui si fabbrica anche artigianato locale e si suona ottima musica, inoltre essendo vicino al lago Tengrela è un ottima base per chi desidera avvistare gli ippopotami all'alba.

Consigli utili: Prendete una guida locale se avete intenzione di fare un trekking nei dintorni di Banfora, alcune strade non sono segnalate e durante la stagione delle piogge possono essere di difficile percorribilità. Se volete visitare le cascate, potete arrivarci semplicemente chiedendo informazioni a Banfora, ma una volta sul posto date una piccola mancia a uno dei tanti ragazzini che si trovano al parcheggio, sono in generale tutti giovani studenti che tentano di guadagnare qualche soldo per pagarsi le tasse e i materiali scolastici, inoltre il loro aiuto si rivelerà fondamentale perchè conoscono ogni centimetro quadrato della zona e vi indicheranno esattamente in quale punto è più consigliabile attraversare le cascate, evitando i fondali più scivolosi. Se andate al lago Tengrela per avvistare gli ippopotami, prenotate una piroga dalla sera prima e svegliatevi all'alba, cercando di essere sul posto non oltre le 6 del mattino.
Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no


 

QLogin - Username e password

Le ultime recensioni su Qviaggi

1. Logroño
2. Aragona
3. Sierra de la Demanda
4. La Rioja
5. Noto
6. Isola di Ponza
7. Costa Vasca
8. Pamplona

Ultime località inserite

1. Jaca
2. Huesca
3. Aragona
4. Logroño
5. Sierra de la Demanda
6. La Rioja
7. Costa Vasca
8. Pamplona
Vedi tutti...