Destinazioni


Viaggi in Italia







Tibet 
Cina Località
Voti utenti
4.3
su 5
1 Recensioni utenti
Località
Tipo di località: regione
Patrimonio dell'umanità UNESCO
Riconoscimenti: Patrimonio umanità UNESCO
Il Tibet è una regione - altopiano dell'Asia centrale e patria del popolo indigeno tibetano. Con un'altitudine media di 4.900 metri è la regione più alta della Terra e, per questo motivo, negli ultimi decenni è chiamata anche Tetto del Mondo. Il Tibet un tempo era un regno indipendente, mentre oggi fa parte della Repubblica popolare cinese (RPC). Attualmente il governo della Repubblica popolare cinese ed il governo del Tibet in Esilio sono ancora in disaccordo su quando il Tibet sia diventato realmente parte della Cina e, soprattutto, sulla legittimità in base al diritto internazionale di questo accorpamento. Il Tibet è caratterizzato da un clima generalmente assai rigido e ventoso, nonchè da paesaggi naturalistici di incomparabile bellezza, veri luoghi di spiritualità. L'altipiano tibetano è attraversato da numerosi fiumi, che qui anche nascono, tra cui lo Yangtze, il Fiume Giallo, il fiume Indo, Mekong, il fiume Brahmaputra ed il Gange. L'Indo e il Brahmaputra hanno origine da un lago del Tibet occidentale, vicino al monte Kailash, considerato santo pellegrinaggio sia per gli indù che per i tibetani. Gli indù ritengono che questa montagna sia la residenza della grande divinità Shiva. Religione e spiritualità sono estremamente importanti per tutte le popolazioni ed etnie del Tibet ed hanno una forte influenza su tutti gli aspetti della vita, restando radicate profondamente nel loro patrimonio culturale.






Recensioni utenti

Media voti da: 1 utente(i)

Media voti (pesati)
4.3
Bellezza
5.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
4.0
Servizi
3.0
 

Aggiungi una recensione



1 di 1 persone hanno trovato questa recensione utile

Non ci sono parole per descrivere il Tibet..

Autore globeworld79

Media voti (pesati)
4.3
Bellezza
5.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
4.0
Servizi
3.0
Parlare del Tibet è difficile... perchè è talmente vasto.. E' abitato da una società remota, salvaguardata da sempre dal buddhismo tibetano, che cerca di mantenere il proprio stile di vita lontano dalla mano di Pechino. Credo sia questo che affascina di più noi turisti, questa atmosfera, questa dignità e unicità. Il Tibet è una affascinnate terra di montagne, di monasteri e di monaci e vanta una delle culture più straordinarie al mondo. Io ho incontrato nei miei viaggi (sono andato in Tibet ben sei volti) soprattutto viaggiatori occidentali, tutti sedotti da questo remoto regno montano.. la capitale (Lhasa) è dominata dalla grandiosità del Potala e spiritualmente ha come simbolo il tempio Jokhang. Ma se si va oltre la capitale, si entra a contatto con società monastiche e con grandi templi buddhisti..
Nel vasto altopiano tibetano mi sento di "consigliare" un paio di località. Innanzitutto Sakya (la strada da Shigatse al confine nepalese la attraversa), dove si trova uno splendido monastero con mura gigantesche che sembra escano da terra! E' una struttura immensa assolutamente da vedere. Sakya purtroppo non è servita da trasporti pubblici autorizzati per gli stranieri in Tibet, perciò se si vuole continuare bisogna noleggiare un veicolo e soprattutto ottenere il Permesso di Viaggio per Stranieri.
Poi, se magari si ha intenzione di andare in Nepal, consiglio una deviazione al monastero Rongbuk e al campo base dell'Everest, per godere di uno degli scenari più belli che io abbia mai visto.... Si può poi alloggiare nella pensione vicina al monastero, che ha anche un ristorante! (e noleggia, per chi volesse tende per il Campo base).
Località
Cosa vedere: La capitale Lhasa.
Poi é bellissima la provincia del Qinghai, famosa per il monastero Ta'er e per il lago Qinghai.
L'altopiano tibetano ed il campo base dell'Everest.

Consigli utili: Se volete andare in Tibet, prendete l'aereo o il treno, la via di terra è innanzitutto ufficialmente chiusa agli stranieri; e poi le condizioni delle vie di comunicazione sono pessime e gli incidenti stradali sono frequenti (vedi ad esempio una autostrada molto famosa che fa da via d'accesso al Tibet, la Sichuan-Tibet, è molto conosciuta ma tanto rischiosa, ne ho sentite di ogni..). Una volta in Tibet, gli spostamenti interni sono limitati, tranne che nelle aree accessibili ai turisti. Come prima cosa si ha bisogno di un visto valido per la Cina. Quando lo richiedete ad una ambasciata cinese, nel modulo viene sempre chiesto dove si vuole andare e se citate il Tibet nella domanda, si possono avere dei problemi (già successo...) e loro tendono ad obbligarti ad aggregarti a gruppi organizzati (con tariffe tra l'altro molto alte) per avere i permessi di viaggio. In tutta la Cina si può comprare il permesso per entrare nella Regione Autonoma Tibetana (TAR), ma altre parti del Tibet richiedono l'acquisto di un ulteriore Permesso di Viaggio per Stranieri (Alien Travel Permit ATP) e il modo migliore per averlo è tramite una agenzia di viaggio nella capitale, a Lhasa, in modo da essere ufficialmente parte di un giro organizzato. Ad esempio Shigatse (e Lhasa ovviamente) non richiede l'ATP, ma già se vuoi andare al campo base dell'Everest o al monastero di Samye, devi averlo con te. Spero di essere stato chiaro.
Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no


 
< Prec.   Pros. >

Le ultime recensioni su Qviaggi

1. Macugnaga
2. Favignana
3. Pinerolo
4. Isernia
5. Todi
6. Baia di Ha Long
7. Isola di Bali
8. Hué

Ultime località inserite

1. Laconi
2. Evora
3. Aveiro
4. Braga
5. Tomar
6. Sintra
7. Parco Nazionale di Peneda Geres
8. Funchal
Vedi tutti...