Destinazioni


Viaggi in Italia







Nara 
Giappone Città
Voti utenti
4.6
su 5
1 Recensioni utenti
Città
Tipo di città: Tra 250mila e 500mila abitanti
Patrimonio dell'umanità UNESCO
Riconoscimenti: Patrimonio umanità UNESCO
Sito patrimonio dell'umanità UNESCO: Monumenti storici dell'antica Nara
Categoria UNESCO: Sito culturale
Nara è una città giapponese capitale della prefettuta omonima, situata nella regione del Kansai vicino al confine con la prefettura di Kyoto. Prima vera capitale del Giappone, Nara è dopo Kyoto il polo d'attrazione turistica più importante del Kansai. Forte degli 8 siti che l'Unesco ha dichiarato Patrimonio dell'Umanità, la città è seconda soltanto a Kyoto come depositaria del patrimonio culturale del Giappone. Nara è una piccola città che si distende all'estremità settentrionale della pianura di Yamato, dove i membri del clan Yamato salirono al potere inaugurando l'era imperiale del Giappone. Da non perdere i templi buddhisti di Todai-ji, Saidai-ji, Gango-ji, Kofuku-ji, Yakushi-ji, Tōshōdai-ji, il santuario Kasuga Taisha, le rovine del palazzo Heijo-kyo e la Foresta Primordiale del Kasuga-yama. Tutti questi siti, considerati di incalcolabile valore storico, sono aperti al pubblico.






Recensioni utenti

Media voti da: 1 utente(i)

Media voti (pesati)
4.6
Bellezza
5.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
4.0
Servizi
4.0
Sicurezza
5.0
 

Aggiungi una recensione



3 di 3 persone hanno trovato questa recensione utile

Tappa imperdibile, ma quanto è "turistica"

Autore Alessia

Media voti (pesati)
4.6
Bellezza
5.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
4.0
Servizi
4.0
Sicurezza
5.0
Nara è sicuramente una tappa imperdibile, senza alcun dubbio. Mi è piaciuta molto, ma è uno di quei posti in cui non tornerò più, perchè quest'ultima volta (la seconda) non mi sono emozionata. Forse anche perchè è divenuta molto "commerciale" e ha perso un po' di fascino. Comunque, soprattutto se si è a Kyoto, sarebbe un sacrilegio non andarci. Da Kyoto in treno ci si impiega una mezz'oretta circa. Nara ha due stazioni, una per la linea Jr, l'altra per la linea Kintetsu. Sono tutte a due molto comode per andare poi a piedi nell'area di maggior interesse, comunque la JR è quella un po' più distante.
La maggior parte delle cose più affascinanti da vedere si trova nel grande e stupendo parco della cittadina, il Nara-koen. Poi quasi tutti gli altri siti si trovano diciamo verso ovest e ci sono diversi autobus che vi ci portano.
Appena arrivata mi sono diretta subito verso il Nara-koen e passeggiando d'improvviso, come anni fa, mi sono trovata letteralmente circondata da cervi e cerbiatti che ti si avvicinano come se niente fosse. Sono abituatissimi alle migliaia di turisti che ogni settimana visitano Nara e infatti ti gironzolano attorno perchè vogliono da te cibo. Anche qui è nato un bel business, perchè lungo i viali ci sono un sacco di venditori che ti vendono dei biscotti da dare ai cerbiatti. A me la cosa ha quasi infastidito.. Comunque, proseguendo consiglio di andare a visitare i vari templi con la mappa alla mano, per fare un bell'itinerario sensato e lineare il più possibile. I nomi dei templi ovviamente non li ricordo, comunque sono uno più bello dell'altro in un contesto naturalistico stupendo. Inutile dire che il pezzo forte sia il Daibutsu, famoso in tutto il mondo: è il Grande Buddha, una statua enorme alta quasi 15 metri che da fuori assolutamente non si vede, è perfettamente inserita all'interno del tempio ed è veramente maestosa. Peccato sia difficile gustarsi appieno il momento e la statua per l'orda di turisti che invade tutta l'area, ma d'altronde così è... Il Daibutsu si trova nel complesso templare di Todai-ji e l'edifico in cui è inserito è l'edifico di legno più grande del mondo.
A me poi è piaciuto particolarmente il Kasuga Taisha, non tanto per il santuario in sè, ma per la cornice, perchè si trova in un bel bosco alla base della collina nella parte più a sud est del parco di Nara.
Una volta finito di visitare il Nara-koen con tutti i santuari, me ne sono andata a Naramachi, un grazioso quartiere con una bella atmosfera rilassata, tutto un susseguirsi di antiche case tradizionali e antichi magazzini, dove ci sono tra l'altro tanto bei ristorantini. Ma a Naramachi consiglio in assoluto di andare al Tachibana, è una specie di caffè- galleria semplicemente favoloso, con 500 yen ti bevi tè verde e dolcetto e al piano superiore la collezione di ceramiche.
Nara è una cittadina non molto grande, e si fa davvero tranquillamnete in giornata, facendo tutto con molta calma. E' comunque piacevole dormirci anche una notte, assolutamente consiglio di farlo in un ryokan, sono tanti e di alto livello. Questa cosa io l'avevo fatta diversi anni fa, e ricordo che la giornata seguente (tutti i templi e il nara-koen li avevo visitati il giorno prima) ho trascorso una bellissima giornata andando nella periferia ovest della città, dove mi sento di consigliare due posti che ho nel cuore: Ikaruga e Nishinokyo. Soprattutto Ikaruga, è una specie di viaggio del tempo... FINALMENTE un posto con pochissimi turisti e raggiungibile facilmente da Nara con la JR line, oltre al fatto che questo villaggio accoglie il tempio più antico di tutto il Giappone (si chiama Horyuji).
Io ero andata prima a Nishinokyo con il bus (se non ricordo male ci ho impiegato neanche una ventina di minuti dalla stazione di Nara) e poi tornata a Nara ho voluto, per fortuna dico ora, andare ad Ikaruga che, ripeto, merita senz'altro se a Nara si sta due giorni.
Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no


 
< Prec.   Pros. >

Le ultime recensioni su Qviaggi

1. Pisa
2. Patti
3. Taranto
4. Skiros
5. Isola di Ponza
6. Gabicce Mare
7. Pesaro
8. Gallipoli

Ultime località inserite

1. Laconi
2. Evora
3. Aveiro
4. Braga
5. Tomar
6. Sintra
7. Parco Nazionale di Peneda Geres
8. Funchal
Vedi tutti...