Destinazioni


Viaggi in Italia







Bora Bora  PDF 
Polinesia Località di mare
Voti utenti
4.5
su 5
3 Recensioni utenti
Bora Bora è un'isola della Polinesia francese appartenente al gruppo delle Isole Sottovento, nell'arcipelago delle Isole della Società. Situata a circa 250 chilometri da Tahiti, è una tra le isole più famose al mondo e il suo principale centro è Vaitape, sul lato occidentale dell'isola, all'interno della laguna di fronte al canale principale. Il cuore di Bora Bora è dominato da due alte vette di pura roccia nera, che fanno da magnifico sfondo alle acque critalline e blu circostanti. La laguna di Bora a Bora è una delle più belle della Polinesia Francese, con acque che abbagliano gli occhi ricche di incredibile fauna marina: razze, squali, pesci dai mille colori, polpi e murene. Per la sua bellezza Bora Bora è nota anche col nome di Perla del Pacifico, attirando ogni anno migliaia di visitatori nei suoi esclusivi Resort attorno alla laguna, molti dei quali costituiti da Bungalow overwater: bungalow sull'acqua con oblò sul pavimento da cui ammirare la vita marina sottostante.






Recensioni utenti

Media voti da: 3 utente(i)

Media voti (pesati)
4.5
Bellezza
5.0
Mare
5.0
Spiaggia
3.7
Ospitalità
5.0
Divertimento
4.3
Servizi
4.0
 

Aggiungi una recensione



1 di 1 persone hanno trovato questa recensione utile

Polinesia 2017: agenzia o fai da te?, luned 06 marzo 2017

Autore Sara

Media voti (pesati)
4.1
Bellezza
5.0
Mare
5.0
Spiaggia
2.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
5.0
Servizi
3.0
Viaggio di coppia in Polinesia fine estate 2017

Si tratta di un itinerario organizzato in ritardo.

Avevamo le idee chiare sulle destinazioni, sulle ubicazioni e persino sugli alloggi. Con un unico neo: il primo momento di concretezza nell’organizzazione è stato 10 giorni fa… Decisamente in ritardo per la Polinesia!

Abbiamo così fatto buon uso delle recensioni sui vari siti (qviaggi, turisti per caso, giramondo, tropicov, tripadvisor) che all’unisono eleggono la Kia ora viaggi come affidabile ed esperta agenzia specializzata nel settore.

Il risultato? a distanza di dieci giorni abbiamo il nostro viaggio cucito su misura, dopo innumerevoli sforzi per far coincidere tempi di permanenza e locations, in un periodo di grande flusso turistico.

Il tutto a prezzi molto competitivi, ci che significa che l’agenzia non si è montata la testa con il crescere del proprio successo.

Fin da subito abbiamo avuto una buona impressione, grazie alla operatrice che ha riscontrato telefonicamente la nostra richiesta (Elena): da subito si è mostrata molto concreta, nel giro di un giorno ho ricevuto una mail di contatto dalla sua collega specializzata per la Polinesia (Debora).

E qui apro un capitolo a parte. Debora è stata assolutamente al di sopra delle nostre aspettative! Non solo per aver confezionato il viaggio, destreggiandosi in un periodo di grande richiesta, ma per aver capito esattamente le esigenze (molto diverse) di ciascuno di noi ed essere riuscita a dare ad entrambi tutto!

Il mio compagno ha ottenuto il suo confort in alberghi molto ben recensiti nelle mete ambite per le immersioni. Io avrò le pensioni e la semplicità nelle destinazioni meno turistiche.

In particolare ci ha colpito come Debora abbia messo a frutto la sua esperienza organizzativa (e nella scelta degli alloggi, che conosce tutti benissimo!) senza mai metterci fretta o pressioni, e ciononostante riuscendo ad accontentare i nostri standard, anche su soluzioni sostitutive rispetto alle nostre prime scelte. Abbiamo ricevuto ottimi consigli per fare gli opportuni aggiustamenti ed abbiamo ottenuto più di quanto richiesto. Senza parlare del riscontro rapido alle innumerevoli richieste poste (ha avuto la pazienza di rispondere anche a dieci email in un giorno!)

Il tutto ad un prezzo davvero competitivo sia per i biglietti intercontinentali che per le locations, a parità di viaggio. Parlo con cognizione di causa.

Mi sento vivamente di consigliare per l’organizzazione di questo viaggio l’appoggio di un’agenzia (sono lenti i tempi di riscontro da parte delle strutture ricettive in Polinesia, aggravate dai fusi orari) e la nostra esperienza con Kia ora si è rilevata eccelsa, rapida ed efficace. Dati alla mano abbiamo riscontrato un risparmio sul "fai da te" a parità di itinerario e strutture. E’ un valore aggiunto di questa agenzia la loro conoscenza approfondita e diretta delle strutture ricettive.
Località di mare
Cosa vedere: Fauna e natura incontaminata. NO lagonarium e delphinarium vari (poveri animali).
Mare e spiaggia: Soprattutto mare e panorami.
Dove mangiare: Mezza pensione e snacks.
Dove dormire: Dipende dalle esigenze personali e capacitá di adattamento.
Consigli utili: Agenzia specializzata: risparmio sul fai da te e maggiore capacità organizzativa a scanso di imprevisti.
Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no

3 di 3 persone hanno trovato questa recensione utile

LA LAGUNA PIU BELLA DEL MONDO, gioved 28 marzo 2013

Autore Lety13

Media voti (pesati)
5.0
Bellezza
5.0
Mare
5.0
Spiaggia
5.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
5.0
Servizi
5.0
Premettendo che Bora Bora DEVE essere visitata, non è venendo qui che potete dire di conoscere la Polinesia. Tutto gira solo attorno al compiacimento delle tante coppie che scelgono questo come il paradiso indimenticabile per il viaggio di nozze. La Polinesia qui è solo riprodotta... nelle tradizioni, le danze, gli usi. Tutto si svolge a misura di ciò che tutti si aspettano.
Abinatela sempre almeno a un altra isola... e vi accorgerete della differenza.
Località di mare
Cosa vedere: BASTA ESSERCI. E GUARDARE...
L'isola non ha nessuna attrazione se non una passeggiata per le 4 case di Vaitape, ma è la sua laguna sormontata dal Monte Otemanu a essere la vera attrazione. La vista della laguna, i suoi colori e quel profilo, che tante volte si è visto in fotografia, è a dir poco magnetica. Questo è Bora Bora.

Mare e spiaggia: Il mare della laguna è il più bello che abbia mai visto. Le sfumature dal blu, al turchese intenso..una piscina naturale meravigliosa. Le spiagge sono sopratutto quelle private dei resort, naturalmente bellissime, bianchissime e curate. Non so quanto davvero naturali, ma qui l'effetto da cartolina è assicurato. Più naturale e bellissima la spiaggia di Matira, sull'isola principale da cui però non si può godere della Bora Bora da fotografia.
Dove mangiare: Difficilmente si arriva qui senza almeno la mezza pensione... e conviene. Sui Motu non c'è nulla e può risultare difficile spostarsi la sera sull'isola se non si pernotta li...
Personalmente non ho affatto apprezzato il tanto famigerato "Bloody Mary". Adagiato sugli allori della passata presenza di celebrità, mi è apparso una farsa per turisti gestito dagli unici polinesiani maleducati che ho avuto modo d'incontrare.

Dove dormire: Beh... andando contro ciò che considero valido in tutto il resto del mondo, devo dire che concedersi qualche notte su un bungalow overwater con terrazza privata vista Monte Otemanu... è un piccolo lusso che vale la pena di provare! Magari solo 2, 3 notti più che sufficienti per questa perla sperduta nel Pacifico. Ma ne vale veramente la pena. La posizione migliore in assoluto è quella dei resort con overwater che si trovano sui moti nell'est dell'isola. Le Meridien, St.Regis, Intercontinental...
Consigli utili: Noleggiate una barchetta e fate il giro dell'isola. La laguna vi incanterà. Visitate a Le Meridien la laguna interne con le tartarughe marine. Fate una passeggiata a Vaitape (siamo sulla stessa isola??).
Non fate nulla. Perdete lo sguardo su quell'unica vista megnifica che vorrete portare con voi per sempre

Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no

2 di 3 persone hanno trovato questa recensione utile

Bora Bora, la perla nell’oceano, domenica 19 giugno 2011

Autore jurom

Media voti (pesati)
4.4
Bellezza
5.0
Mare
5.0
Spiaggia
4.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
3.0
Servizi
4.0
Il viaggio in aereo Moorea – Bora Bora è una cosa meravigliosa. Il panorama aereo di decine di isole e atolli dalle spiagge bianche e dalle barriere coralline a zig-zag, impreziosiscono una visuale dell’oceano già suggestiva di per sè. Ma anche se la vedi per la prima volta, è impossibile non riconoscere Bora Bora dalle altre isole. Da dove si distingue? Semplice, dal colore del mare della sua laguna: non è azzurro, ma celeste turchese, come quello di una piscina.
Raggiungere l’hotel dall’aeroporto, che si trova direttamente nella barriera corallina, non è cosa immediata. Per fortuna c’è un sole caldo e il piroscafo che ci porta all’isola, fa vedere la costa in tutta la sua bellezza e l’affascinante monte Otemanu, un vulcano spento, la cima più alta di Bora Bora.
Diverse guide turistiche ti dipingono Bora Bora come un’isola paradisiaca ma molto sfarzosa, super turistica e “costruita”. Una punta di vero c’è, ma credetemi, ho visto molto di peggio, e almeno nell’area in cui soggiorniamo, a Punta Matira (sud-est) ci sono sì degli hotel che si prendono cura delle coppiette in luna di miele come noi, ma è da registrare pure una forte presenza di indigeni che, anche se molto meno che a Moorea, ti fanno respirare un’atmosfera non propriamente europea. La spiaggia di Matira Beach è la più grande dell’isola e con il mare che la attornia posso azzardare sia tra le più belle al mondo.
Non ci sono coralli e fare snorkelling è superfluo, ma adagiarsi su quel mare celeste cristallino ti fa dimenticare tutto, che ore sono, chi sei, cosa fai, dove vai… tutto.
Qui le giornate scorrono tra un giorno di sole, e uno così così. Gli hotel organizzano diverse attività, ma qui le paghi un occhio della testa. Si decide quindi di concentrare tutto su una giornata, con visita della laguna di Bora Bora.
Presto, fatto: il catamarano parte alle 9h30 e ci porta in due punti per fare immersioni, il primo con coralli bellissimi, il secondo per vedere le razze e gli squali. Verso mezzogiorno il catamarano si dirige in un motu bellissimo… palafitte abbandonate, palme, noci di cocco, sabbia bianche, conchiglie enormi, qui sì ti senti veramente nell’ombelico del mondo.Neanche il tempo di renderti conto di dove sei che gli animatori hanno preparato il banchetto. Dentro un capannone aperto, hanno presentato pesce crudo, pesce spada cotto, patate dolci, torta al cocco, frutti tropicali di ogni genere, tutto a buffet. Il piatto non è di plastica bensì due foglie di una pianta strana accartocciate tra loro e non ci sono posate, si mangia con le mani… “Maururu” (Grazie).
Dopo questo pranzetto luculliano, unico e irripetibile nel suo genere, un animatore illustra la tecnica (ardua) per aprire le noci di cocco mentre una ragazza del luogo fa vedere 3 modi curiosi ma raffinati di vestire il pareo.
La sosta finisce e si riparte per l’ultima bellissima immersione nel punto in cui i coralli sono più grandi e le specie di pesci presenti incommensurabili. Che spettacolo della natura, natura viva!
Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no


 
< Prec.   Pros. >

Le ultime recensioni su Qviaggi

1. Gallipoli
2. Grado
3. Jaipur
4. Val di Fiemme
5. Potenza
6. Piraino
7. Etna
8. Odessa

Ultime località inserite

1. Laconi
2. Evora
3. Aveiro
4. Braga
5. Tomar
6. Sintra
7. Parco Nazionale di Peneda Geres
8. Funchal
Vedi tutti...