Destinazioni


Viaggi in Italia








Londra  Caldo
Regno Unito Città
Voti utenti
4.4
su 5
11 Recensioni utenti
Città
Tipo di città: Metropoli
Internet: Sito ufficio turismo
Particolarità: Capitale
Patrimonio dell'umanità UNESCO
Riconoscimenti: Patrimonio umanità UNESCO
Sito patrimonio dell'umanità UNESCO: La Torre di Londra, l'Abbazia e il Palazzo di Westminster, con la chiesa di S. Margherita
Categoria UNESCO: Sito culturale
Londra, capitale del Paese, rappresenta da sempre la cultura di uno degli imperi più importanti della storia. La città è moderna e dinamica, costituita da numerosi quartieri multirazziali che fervono attorno alla City. Grazie ai suoi caratteristici bus a due piani, al cambio della Guardia, alle cabine telefoniche rosse, al London Bridge, al Big-Ben e a tutta una serie di icone entrate nell’immaginario collettivo, è meta turistica mondiale. La Torre di Londra, l'Abbazia e il Palazzo di Westminster, con la chiesa di S. Margherita, sono stati dichiarati patrimonio dell'Umanità UNESCO.






Recensioni utenti

Media voti da: 11 utente(i)

Media voti (pesati)
4.4
Bellezza
4.7
Ospitalità
3.7
Divertimento
4.7
Servizi
4.7
Sicurezza
4.3
 

Aggiungi una recensione



0 di 0 persone hanno trovato questa recensione utile

5 giorni a Londra, marted 01 luglio 2014

Autore Massimo

Media voti (pesati)
4.4
Bellezza
5.0
Ospitalità
3.0
Divertimento
5.0
Servizi
5.0
Sicurezza
4.0
Sono stato a Londra dal 10 al 14 giugno 2014, io mia moglie e mio figlio di 17 anni. Volo Pisa- Stansted Ryanair A/R. Hotel a Paddington Stylotel in Sussex Garden 160.
La vacanza è andata bene, Londra è bellissima imprevedibile , consiglio a tutti coloro che avessero intenzione, di andarci non rimarrete delusi.
Alcuni suggerimenti:
Non prendete la Ryanair, si spende poco ma si soffre molto, l’aereo è scomodo sempre affollato e in caso di problemi.. Il personale di bordo è giovanissimo e sembra poco preparato, abbiamo avuto un momento critico al ritorno a causa di un temporale sono spariti tutti !sono riapparsi per comunicarci che l’aereo sarebbe atterrato a Bologna anziché a Pisa, arrivati a bologna siamo stati abbandonati a noi stessi per una buona ora per poi comunicarci che sarebbero arrivati dei bus.. attesa 3 ore!!!!!!!!!!!!
NON cambiate i soldi in Italia ma fate prelievi ai bancomat a Londra il cambio è più vantaggioso.
Il collegamento tra Stansted e Londra è ok io avevo prenotato il treno 1 mese prima e così ho potuto usufruire di un’offerta eccezionale ovvero 16 £ and/rit cad. Il tutto fatto on-line con ticket-e-mail.
Appena fatto il disbrigo alla dogana Inglese prendere l’ascensore in aeroporto ed andare al piano -1 il treno è li che vi aspetta. In 50 minuti si arriva a Liverpool street Station attraversando un po’ di campagna inglese che alterna prati popolati di pecore e mucche a zone in cui si vedono canali navigabili con barche e chalet.
Arrivati a Liverpool Street Station presentando il ticket-email all’’addetto ti fanno uscire, e lì conviene comprare una Oyster Card per muoversi con i mezzi pubblici a Londra. La Oyster è la più economica e versatile, si possono prendere Metro, Bus, Battelli e treni locali. La Oyster costa 5£ di cauzione che ti rendono quando la riconsegni e poi la puoi ricaricare in ogni station alle macchinette o agli sportelli. Tenete conto che se durante il giorno arrivate ad un tetto di spesa di 7,40 £ i viaggi che seguiranno saranno gratis, io ho caricato il 1° giorno 20£ e il 3° 10 £ alla fine mi sono rimaste 2,xx £ di credito, ed ho girato all’infinito credetemi . Io consiglio il bus se dovete fare spostamenti non molto lunghi costa meno e si vede LONDRA, sono puntuali comodi e puliti, la metro è ok veloce ma non vedi nulla.
La zona di Paddington è perfetta c’è la stazione metro e nella strada parallela a Sussex Gardens dove era ubicato il mio hotel, cioè Praed Street passano un’infinità di bus che vanno in tutte le direzioni di Londra ed è comodissimo.
Poi Paddington è vicino ad Hyde Park che si raggiunge a piedi in pochi minuti, nel parco si possono noleggiare delle Bike elettriche a 2£ al giorno anche con una Postepay, e attraversare tutto il parco lo consiglio vivamente specialmente se trovate come noi tempo soleggiato, noi siamo stati fortunati perché abbiamo beccato il saluto delle armi della guardia reale una sorta di cerimonia delle guardie a cavallo che consisteva nello sparare cannonate a salve e poi buttarsi al galoppo nel prato principale del parco. Traversato il parco si arriva ad “Hyde Park Corner” e proseguendo 10 minuti a piedi nei pressi di Buckingam Palace. Un a sosta per un panino al volo e acqua e via proseguendo a piedi è un po’ lunga ma si arriva a Westminster in 20 minuti. Come primo giorno niente male!
Preso possesso della camera doccia e riposino ( l’aereo era partito alle 06:45 e pertanto la sveglia è stata in piena notte), iniziano i dolori, eh si, ricerca di un ristorante in zona per la cena, qui aprirei una parentesi: gli inglesi sono all’avanguardia ci insegnano molto su organizzazione trasporti.. ma a mio avviso hanno 2 grosse lacune: - mangiano roba schifosa e non usano il bidet. Siamo caduti nella trappola Ristorantino Italiano gestito da Iraniano a Paddington, lasciare perdere! Io per la mia esperienza consiglio la catena “Spaghetti House” spenddicchi ma le pietanze sono ok.
2° giorno : visita ai Musei SCIENCE MUSEUM e Natural HISTORY, eccezionali bellissimi da non perdere, solo che girarli tutti in lungo e largo è impossibile! Prefissarsi delle mete e con la MAP che ti forniscono gratis andare direttamente a quello che vi interessa vedere. Metro fino a Notting Hill Gate e visita al Portobello Market ma rimaniamo delusi perché nel tardo pomeriggio i banchetti smontano, soddisfazione però te la danno le case di Notting Hill caratteristiche nei colori pastello, poi la fortuna ha voluto che ci imbattessimo in un saggio di una scuola di musica, violini e violoncelli di bambini tra i 8 e i 12 anni che si esibivano all’aperto, inoltre in zona Notting Hill Gate ho trovato un ristorantino italiano dove fanno una carbonara niente male e i prezzi ok. Si riprende la metro e visita a Piccadilly Circus e zone limitrofe negozi per tutte le tasche, gente di ogni genere, artisti di strada, complessi rock, non vi annoierete.
3° giorno: la meta prefissata è London Tower e Tower Bridge e la City con il GERKIN di N. Foster passando da St Paul Cathedral, prendiamo il bus alla fermata magica di Paddington e via, arrivati davanti alla Cathedral scendiamo , fila consistente e poi l’ingresso e a pagamento, beh! Visto che di chiese in Italia la diamo a tutti, proseguiamo a piedi per Tower Bridge il lungo Tamigi e bellissimo accogliente ed anche un po’ misterioso, è anche molto frequentato specialmente da persone che fanno joggin e coppiette romantiche e soprattutto turisti, ogni tanto ci si imbatte in angolini con panchine e fiori in angoli strategici che ti permettono di ammirare l’altra sponda, il Tower Bridge si scorge subito da lontano e man mano che ti avvicini l’emozione sale. Arrivati a London Tower la fila è considerevole la giornata calda e optiamo per saltare l’ingresso per altro a pagamento e ci rechiamo sul magnifico ponte con le torri foto da tutte le angolazioni possibili, attraversiamo fino all’altra sponda che ci accoglie con il Potters Hill Park ei suoi prati e “The Shard” di Renzo PIANO al lato dx mentre sul lato sx si trova “BUTLER’S WHARF” il più antico deposito di Thé d’Inghilterra. Ci ristoriamo un po’ al chiosco dei panini davanti a London Tower, usufruiamo della toilette pulitissima e funzionale (50 penny) e proseguiamo a piedi per la city, il Gerkin svetta e man mano che ci avviciniamo è sempre più grande, BELLISSIMO ma un po’ tutti gli SKYcraper della zona con le loro forme futuristiche ti affascinano.
Un’occhiata alla cartina e ci accorgiamo che siamo in zona British Museum perché no? Una visita al British vale la pena di farla è come tutti gli altri musei londinesi bellissimo! Ti muovi tra reperti archeologici di civiltà Egizie… Orientali, mio figlio voleva vedere le “Tavole di hammurabi” le prime leggi scritte nella storia dell’umanità, le aveva studiate alle elementari ed era rimasto colpito!abbiamo chiesto al personale e poi con la Map le abbiamo trovate, emozione mista a soddisfazione...
Si è fatto sera e il nostro Spaghetti House ad Argyl Street ci aspetta. Dopo cena un giro nel cuore pulsante di Londra Piccadilly Circus, Soho, Regent Street.. Ben Sherman in zona offre t-shirt e capi vari di abbigliamento a prezzi abbordabili mio figlio si sbizzarrisce e si porta via 2 magliette…..Puntatina a Covent Garden con la metro, molto carino ci sono diversi musicisti di strada ci colpisce una ragazza che si accompagna con la chitarra una sorta di Janes Joplin... il Market purtroppo data l’ora è chiuso, siamo stanchi ci aspettiamo il solito Bus 23 davanti al negozio di Barbour a Regent Street e via in hotel.
4° giorno: non possiamo andare via da Londra senza aver visto uno dei market decido io la meta di oggi sarà CAMDEN Market ; Bus n° 27 che attraversa tutta Londra ed eccoci CAMDEN TOWN , multietnica multicolor multi tutto!!!!!!!! Il market è a dir poco FANTASTICO c’è di tutto, se andate a LONDRA non potete non andare a CAMDEN MARKET, giriamo il market in lungo e in largo ci sorprende ci meraviglia non vorremmo più andarcene, mio figlio trova una t-shirt alla quale non può rinunciare 15 £ e d ecco la t-shirt in cotone grezzo con i volti Beatles prima maniera. I mercati sono un ottimo posto per mangiare ci sono pietanze di tutte le nazionalità Italiane- turche – cinesi-koreana.. c’è solo l’imbarazzo della scelta io opto per Italiano con 5£ mi aggiudico un piatto di tagliatelle impastate al momento con l’impasto al pomodoro e il condimento al pesto con accompagnamento di una sorta di caprese il tutto cucinato e impiattato da una ragazza di Roma che si trova a Londra da 6 mesi e non sente nostalgia dell’Italia….mia moglie sceglie pietanze turche tutte a base di verdure.. gliele serve un ragazzo che scopriamo essere sardo di Olbia aiò!Lei afferma che era tutto buono! Mio figlio non mangia!
Mio figlio si annoia, ha il suo obiettivo “ABBY ROAD” sulle orme dei BEATLES! Ok lo assecondiamo e via con la metro linea Jubilee fino St. John Wood. All’uscita della metro c’è una sorta di baretto con vendita di gadget del quartetto di Liverpool , è un po’ una delusione! Il locale è piccolo e poi... alcuni minuti di passeggiata ed eccoci arrivato nella famosissima via nella quale si trovano anche gli Studios che non sono visitabili, le strisce pedonali più famose al mondo sono prese d’assalto da turisti di ogni età e nazionalità che vogliono emulare le gesta dei Beatles, per fortuna gli automobilisti della zona LO SANNO! e non hanno problemi a fermarsi, anche noi io e mio figlio attraversiamo e mia moglie ci immotala, firma sul muretto degli studios e via a prendere il bus direzione questa volta Denmark Street la via della musica dove si concentrano molti negozi storici di strumenti musicali in particolare c’è un negozietto che si vanta di avere la più grande collezione europea di chitarre Fender , mio figlio è alle stelle se li fa tutti mentre mia moglie si annoia e si dirige verso alcuni negozietti della vicina Charing Cross Road siamo stanchi e abbiamo fame ci dirigiamo verso il solito Spaghetti House attraversando Soho ci dirigiamo verso argyl street. Cena giratina, ma la stanchezza sopravvale, ritorniamo a sussex garden.
5° giorno: ultimo giorno a Londra, la mattina è dedicata allo shopping Oxford Street è la meta destinata soprattutto a soddisfare le esigenze di mia moglie, in bus fino a “Marble Arch” e poi a piedi, Oxford Street è lunghissima piena zeppa di negozi per tutte le tasche non possiamo non entrare da SELFRIDGE un “ Departement Store” tra i più famosi e direi belli, poi c’è l’imbarazzo della scelta. Arriviamo in fondo alla street accompagnati per la prima volta da quando siamo a Londra da una sottile e anche piacevole pioggerella. Torniamo in hotel dove ci hanno custodito le valige, salutiamo, Praed Street, aspettiamo un po’ malinconici e un po’ felici il N° 23 che attraversa tutto il centro fino a Liverpool Street saliamo al piano superiore e ci godiamo per l’ultima volta le streets di Londra, il traffico è molto intenso il bus impiega più del previsto, sfilata di nudisti in bike lungo il Tamigi ci mancava, ora abbiamo visto proprio tutto!
Arrivati a Liverpool Street provo a riconsegnare le Oyster card e rincamerare i miei 15£ ma c’è una fila !!! il treno per Stansted sta per partire, ci rinuncio, magari le cards possono servire per un’altra volta!
Arrivati a Stansted, ti rivoltano i bagagli sotto sopra se non sei a posto, dopo qualche difficoltà passo, avevo lasciato la schiuma da barba in valigia!!!
Italia stiamo arrivando! Dopo controlli e un po’ di attesa ci imbarchiamo sull’aereo strapieno, il tempo qui è buono ma so che in italia ci sono un po’ di temporali, arrivati sulle alpi l’aereo comincia la discesa e entra in una coltre di nuvole NERE!!! Turbolenza a non finire momenti di panico poi si vede terra ma annunciano che non è Pisa ma bensì Bologna... intanto L’italia gioca la sua prima partita dei mondiali 2014 con l'inghilterra, a Trafalgar Square erano tutti pompati davanti al mega screen.
Arriviamo a Pisa alle 1,30 di notte piove: peccato.. era andato tutto molto bene! 
Città
Cosa vedere: Il centro città.
Dove mangiare: Spaghetti House; Camden Market.
Dove dormire: Stylotel Sussex Gardens 160- Paddington.
Consigli utili: Leggi i commenti.
Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no

6 di 7 persone hanno trovato questa recensione utile

Stupenda!, marted 26 febbraio 2013

Autore Alessia

Media voti (pesati)
4.8
Bellezza
5.0
Ospitalità
4.0
Divertimento
5.0
Servizi
5.0
Sicurezza
5.0
Ho quasi 40 anni ed ho viaggiato, per mia fortuna, molto, in Europa e non. Ma a Londra non ero mai stata per un motivo o per l'altro e finalmente ho potuto realizzare questo desiderio a fine febbraio 2013. L'impatto con la città è stato fantastico, sono arrivata alle 17.00 ed essere catapultata d'improvviso in Piccadilly circus è stata una emozione unica. Una città è come con le persone: l'impatto a pelle conta moltissimo. E per Londra il primo approccio è stato intenso e molto positivo. Dopo i 4 giorni di mia permanenza
alla fine me ne sono quasi innamorata. E tutt'ora sono a chiedermi come io abbia fatto a stare per così tanto senza questa città...
Personalmente l'ho apprezzata in ogni sua parte, ma nel cuore mi restano in particolar modo: la Cromwell road, tutta Kensington, il quartiere di Shoreditch e l'area a ridosso del Tower bridge.
Con il costo dell'aereo veramente abbordabile (soprattutto se prenotato con anticipo) conterò di farci spesso qualche week-end. Anche perchè, se un po' la conosci, ti accorgi che ci si può stare benissimo 2-3 giorni spendendo poco e mangiando e bevendo bene.
Città
Cosa vedere: Londra è molto grande, ma i quartieri centrali vanno visti tutti; la città infatti merita ovunque per atmosfere e peculiarità, oltre che per monumenti. Al di là dei gettonatissimi ed ormai notissimi
Trafalgar square, Piccadilly, London eye, Tower bridge, Buckingham palace, abbazia di Westminster e quant'altro, personalmente consiglio di non perdersi:
i mercatini di Brick lane- quartiere di Shoreditch;
il Victoria park e, nelle sue dirette vicinanze, il Childhood museum (ingresso gratuito) ed il poco conosciuto Broadway market;
il quartiere di Lambeth, ove si trova anche il museo delle armi.

Dove mangiare: col cibo le ho un po' provate tutte. Al ristorante (intendo locali dai prezzi medi, non sono andata in ristoranti dalle 60 sterline in su) mangi bene e ti sazi; l'importante è non sbagliare le ordinazioni una volta consultato il menu.
Ho provato anche un sushi bar, che mi ha delusa molto per rapporto qualità prezzo (le specialità presenti sui piattini che girano sul nastro sono davvero di bassa qualità... e poi per piacere..: la cotoletta impanata nei maki... quella no!!!!!!!).
I locali indiani sono eccezionali, sei servito bene e con classe e spendi il giusto (non dimentichiamoci che il riso al curry è stato inserito tra i piatti nazionali).
Bere birra costa come in Italia più o meno. E perdersi qualche pinta in un pub a Londra sarebbe un sacrilegio (occhio però a non sbagliare pub.. ma lo si capisce una volta entrati. Io ad esempio sono entrata in un pub che aveva sul soffitto appese decine e decine di cravatte... poi ho abbassato gli occhi e ho visto la clientela: tutti impiegati d'ufficio e /o businness man, no donne, no ragazzi, no turisti. Alchè ho salutato e me ne sono uscita subito!).

Dove dormire: con tutto quello che ormai si trova su internet (recensioni comprese), penso che a Londra di hotel ce ne siano per tutte le tasche e per tutti i gusti.
Posso però dire che in generale l'albergo medio è parecchio caro. Ed in molti casi i servizi offerti non sono proporzionati al costo.
Però, piuttosto di andare a Londra ed alloggiare in un bell'hotel a 24 chilometri dal centro per i prezzi abbordabili.. preferisco prenotare in zona centrale in un B&B!

Consigli utili: per raggiungere il Tower bridge, consiglio di farlo proprio lungo il Tamigi: gli scorci e l'atmosfera li ho trovati veramente unici.
Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no

3 di 3 persone hanno trovato questa recensione utile

Cosa Visitare a Londra - London Pass, marted 29 gennaio 2013

Autore Jessica

Media voti (pesati)
5.0
Bellezza
5.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
5.0
Servizi
5.0
Sicurezza
5.0
Londra è una città splendida. Consiglio di acquistare il London-pass per goderla al meglio (londonpass.it).
Città
Cosa vedere: Ingresso gratuito in oltre 60+ tra i principali luoghi di interesse e i principali tour di Londra: la Torre di Londra, l'Abbazia di Westminster, la London Bridge Experience, un giro in battello sul fiume Tamigi e... tanto, tanto altro.
Consigli utili: -Uso illimitato di tutti i mezzi di trasporto pubblici di Londra, se all'atto dell'ordine includete anche l'opzione trasporto.
- Evitate le code nei diversi luoghi di interesse compresi nel London Pass, ad esempio il castello di Windsor e la Torre di Londra: risparmiate tempo in estate, il periodo più affollato dai turisti.

Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no

4 di 5 persone hanno trovato questa recensione utile

Tre giorni a Londra, venerd 27 luglio 2012

Autore teresa

Media voti (pesati)
5.0
Bellezza
5.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
5.0
Servizi
5.0
Sicurezza
5.0
Londra è una città semplicemente meravigliosa! Non è per nulla facile poter descrivere questa città, è più facile visitarla, assaporarla nei suoi scorci turistici, oppure “sentirla” attraverso i suoi musei e le sue strade.
Città
Cosa vedere: Westminster, Tower bridge, British museum, National gallery, St.katerine's docks, st.james's park, cattedrale di st.Paul.
Dove mangiare: nei numerosi pub della città.
Dove dormire: The Grapevine Hotel.
Consigli utili: Tutti i consigli su cosa fare, cosa vedere e come muoversi qui: http://photoreportageblog.wordpress.com/reportage/londra/
Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no

7 di 7 persone hanno trovato questa recensione utile

londra the best, gioved 02 dicembre 2010

Autore alessandro

Media voti (pesati)
5.0
Bellezza
5.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
5.0
Servizi
5.0
Sicurezza
5.0

è una citta dei sogni, forse un po cara ma quello che vivi li ne vale veramente la pena ed è forse tra le città piu belle da vedere ed offre tantissime opportunità. certo, c'è anche da stare attenti come in tutte le grandi città, ma quale città oggi nel suo splendore non ha un lato brutto? Ogni quartiere di Londra è tutto da vedere ed è esattamente come si vede nei film e soprattutto ci si possono fare un sacco di cose. C'è di tutto e si puo stare sempre in qualsiasi situazione, anche a livello umano e sociale, ove ci si sente sempre a proprio agio. Un unico consiglio che mi sento di dare è questo: non è una citta dove andarci o viverci da soli!!!

Città
Cosa vedere: non c'è niente che non valga la pena di vedere!!!
Dove mangiare: bè, per questo c'è un ristorante ogni 10 metri!!
Dove dormire: per dormire ce ne è per tutti i gusti e le tasche, ma attenti a quelli che vi dicono che un 2 stelle è buono come hotel, perchè non ne sarei tanto sicuro!!
Consigli utili: appena arrivati fare subito abbonamento metropolitana che serve sempre.
poi girarla tutta la città prima di comprare o chiedere per qualcosa, come ad esempio il cambio valute (la zona dove offrono il cambio migliore e Oxford street!!!)

Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no

10 di 10 persone hanno trovato questa recensione utile

Magica Londra!, venerd 19 novembre 2010

Autore Luigi Russo

Media voti (pesati)
4.8
Bellezza
5.0
Ospitalità
4.0
Divertimento
5.0
Servizi
5.0
Sicurezza
5.0
Ci sono stato due volte, e me ne sono innamorato perdutamente... è la mia città ideale, bella come poche, imponente e dolce allo stesso tempo!
Potete passeggiare in uno dei suoi grandi parchi (Hyde park, St. James Park, Regents Park) ed incontrare scoiattoli e pellicani!
Potete andare a fare shopping in una delle tanti vie del centro come Oxford street o carnaby Street, conosciute in tutto il mondo, oppure in mercati caratteristici come Camden Town, Covent Garden, Portobello Road oppure nel famosissimo Harrods.
Potete divertirvi in uno degli innumerevoli pub con musica del vivo, accompagnati da una pinta di birra con gli amici, oppure girovagare tra Piccadilly Circus e Leicester Square per una disco (io vi consiglio comunque il Minister Of Sound o il Fabrik che stanno un pò più fuori dal centro), oppure andare ad un concerto all'O2 Arena (io sono stato a quello dei Linkin Park... spettacolare). se amate la musica comunque è la città che fa per voi... inoltre se amate i Beatles come me non potete rinunciare ad una foto sulle strisce pedonali più famose del mondo ad Abbey Road.
Se amate la cultura ci sono il British Museum, il National Gallery, e il museo di storia naturale e di scienze che sono enormi bellissimi e.... non si paga!
Consiglio inoltre di vedere il Tower Bridge di notte (bellissimo!) il Madame Tussauds, il famoso cambio della guardia a Buckingham Palace e Trafalgar Square.
Anche se penso che c'è magia un pò ovunque in città, in strade meno conosciute e piazze meno affollate... sembra di camminare nella storia e nella leggenda.
Insomma se amate mescolarvi con le varie etnie, se volete vedere gente stramba, se amate l'ordine e la tranquillità (essendo una delle città più grandi del mondo anche in pieno centro Londra è vivibilissima grazie all'efficienza del trasporto pubblico) se amate musica, shopping, camminate all'aria aperta, cultura, musical allora non dovete andarci, ma ci dovete rimanere!!!
Città
Cosa vedere: Big Ben, London Eye, Abbazia di Westminster, Oxford Street, Regent Street, Camden Town, Portobello road, Hyde park, St. James Park, Tower Bridge, Abbey Road, Piccadilly Circus, Trafalgar Square, National Gallery, British Museum, Madame Tussauds, Harrods, London Eye ecc....
Dove mangiare: Essendo un ragazzo mi accontentavo di mangiare nei Fast Food, tra i quali consiglio Pret a Manger, oppure all'Hard Rock Cafè.
Ahimè, il cibo è una delle pochissime note dolenti di Londra.

Dove dormire: Io mi son accontentato di poco anche per questo, sono stato una volta al Peckham Lodge e una volta al White Leaf hotel, niente di che ma molto confortevoli ed economici.
Consigli utili: Il trasporto pubblico di Londra è una dei migliori del mondo, quindi consiglio di acquistare la Oyster Card per tutto il periodo di permanenza che vi permetterà di accederè illimitatamente a bus e Tube. Dopodichè potete andare ovunque!
Acquistare inoltre adattatore per le prese elettriche.

Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no

11 di 11 persone hanno trovato questa recensione utile

Dieci, cento, mille Londre, marted 30 marzo 2010

Autore Elena B.

Media voti (pesati)
4.2
Bellezza
5.0
Ospitalità
4.0
Divertimento
4.0
Servizi
4.0
Sicurezza
4.0
Il segreto di Londra è che è una città da mangiare con gli occhi: ogni quartiere, ogni area ha qualcosa di caratteristico e 'magico'. Il centro, si sa, è la meta più gettonata dai turisti: il Big Ben, il cambio della guardia, il panorama mozzafiato (specialmente di sera) del London Eye, Trafalgar Square, etc. Ma Londra è molto, molto di più, e forse per scoprire tutti i suoi aspetti la tipica vacanza in hotel è riduttiva, per non dire sprecata. Londra va conosciuta camminando, perdendosi nei tragitti dei suoi mille autobus, assaporando le sue mille identità: dal meraviglioso west end che abbiamo conosciuto ed amato nei film e nei libri, alla vita notturna dell'east end rinomatamente 'malfamato' ma ricco di locali sorprendenti ed economici. Basta scendere a sud, superando il Tamigi, ed ecco la colossale Canary wharf, il centro degli affari di Londra: in un attimo sembra di essere tra i grattacieli di Manhattan, eppure poco più in la, dove comincia l'area dei docklands, le papere ed i cigni sull'acqua ci fanno credere di essere quasi in campagna.
Londra è questo e molto di più, e non basta di certo un weekend per capirla. Probabilmente non basta una vita.
Città
Cosa vedere: Il mio consiglio è di non seguire necessariamente qualche rotta turstica, anche se ovviamente luoghi come Saint Paul's o la National Gallery meritano assolutamente di esser visti. Girovagate, esplorate le zone, non fermatevi al centro.
Dove mangiare: Mangiare bene senza spendere una follia non è semplicissimo. Per un pasto non opulento, buono, economico e spesso anche creativo ci sono ottime catene come Nando's e Wagamama. Per chi ama la cucina indiana e derivata, New Tayyabs è il posto più famoso a Londra per mangiare bene spendendo pochissimo.
Dove dormire: Evitare gli alberghi, le stanze sono minuscole, la colazione spesso non è inclusa e costano un salasso anche quando hanno solo 2 stelle.
Meglio affidarsi a servizi di short term rentals come www.ratedapartments.com che affittano interi appartamenti anche solo per un week end. L'ultima volta eravamo in 6, in una casa con quattro locali + cucina attrezzata ed abbiamo speso meno di 30 euro a testa per notte!

Consigli utili: Munirsi assolutamente di Oyster card all'arrivo a Londra (è la carta dei trasporti, costa 3 pound).
se si vuole godere del vero sapore della città, evitare gli alloggi assediati dai turisti in zona 1.

Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no

8 di 8 persone hanno trovato questa recensione utile

Cosa vedere a Londra: Clerkenwell, mercoled 19 settembre 2007

Autore Mark

Media voti (pesati)
4.0
Bellezza
4.0
Ospitalità
3.0
Divertimento
4.0
Servizi
5.0
Sicurezza
4.0
Sono stato a London tante tante volte e vorrei dare qualche dritta originale, dato che in fondo le cose da vedere nel cuore della città le si conoscono
più o meno tutte a grandi linee... Per me, se siete già stati a Londra un paio di volte, non dovete perdervi il mio quartiere preferito, che è quasi un villaggio nel cuore di Londra: Clerkenwell. Si trova a nord della city ed è quasi un mix tra archeologia industriale e nuovo design. Strade dall'andamento curvilineo(eredità medievale), chiese antiche, dimore georgiane e vecchi magazzini in mattoni trasformati in hotel, locali e loft per artisti. Il cuore del quartiere è Clerkenwell Green, una piazza lastricata e pedonale. A due passi da essa si ritorna nel caos di Farringdon Road, dove si trova il famoso The Eagle, il precursore dei gastropub. Questa zona è ricca di atmosfere industriali, che si possono riscontrare anche nel negozio-galleria di Antoni& Alison, o nel ristorante St.Jhon, ex affumicatoio, oppure nell'hotel Zetter. La zona è anche sede del più grande mercato di carne di tutto il Regno Unito: lo Smithfield Market. Proprio accanto ad esso vi consiglio un locale a 4 piani con 2 ristoranti e 2 bar, famosissimo per il brunch: lo Smiths of Smithfield.
Città
Dove mangiare: The coach and horses (ray street); mangiare costa sulle 25 sterline a testa. Poi, come ho detto, si mangia bene al The Eagle, allo Smiths of Smithfield e anche al ristorante St.Jhon. Non si spende mai più di 25-30 sterline a persona
Dove dormire: The Zetter Hotel (Clerkenwell road); una doppia costa sulle 140 sterline
Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no

7 di 8 persone hanno trovato questa recensione utile

Shoppinggggg!!!!!!!!!!!!, venerd 01 giugno 2007

Autore Elena   -  Guarda tutte le recensioni  - Top 50 Rececensori

Media voti (pesati)
4.2
Bellezza
5.0
Ospitalità
3.0
Divertimento
5.0
Servizi
5.0
Sicurezza
3.0
Vado abbastanza spesso a Londra perchè amo i suoi mercatini dove si possono trovare un mucchio di roba, a volte bellissima, a volte strana, a volte ridicola. Ci si perde fra oggetti, persone, odori di cibo. Una bellissima atmosfera.
Città
Cosa vedere: Covent Garden, il mercatino di Camden, di Kensington, di Brixton.
Dove mangiare: Nei vari mercatini ci sono molti chiaschi dove potere assaggiare cibo da tutto il mondo
Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no

6 di 7 persone hanno trovato questa recensione utile

Fantastica Londra, venerd 01 giugno 2007

Autore giuseppe   -  Guarda tutte le recensioni  - Top 50 Rececensori

Media voti (pesati)
4.4
Bellezza
5.0
Ospitalità
3.0
Divertimento
5.0
Servizi
5.0
Sicurezza
4.0
Fantastica Londra.Moltissima gente di tutto il mondo. E soprattutto gente molto strana. E poi arte, cultura, fermento. Prossimo viaggio ancora Londra!
Città
Cosa vedere: Westminster, Trafalgar Square, Tate Britan, British Museum, Hyde Park
Consigli utili: Se prendete l'aereo a Stansted, prendete sempre il treno che vi porta a Londra e così anche per il ritorno. No l'autobus. Io ho perso l'aereo perché ho trovato una coda chilometrica sull'autostrada che collega Londra con Stansted e sono arrivato tardi. Con il treno si spendo leggermente di più ma si evitano inconvenienti del genere.
Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no

2 di 7 persone hanno trovato questa recensione utile

così così, marted 29 maggio 2007

Autore piz   -  Guarda tutte le recensioni  - Top 10 Rececensori

Media voti (pesati)
3.0
Bellezza
3.0
Ospitalità
2.0
Divertimento
4.0
Servizi
3.0
Sicurezza
3.0
Londra da il meglio di se nei quartieri vicino al centro dove è possibile vedere l'urbanistica tradizionale inglese. Mi sono fatto piacevoli passeggiate. Purtroppo, in particolare in metropolitana, sembra di stare in Italia per l'elevato numero di italiani. E quindi il fascino di essere all'estero un po' svanisce.
Città
Cosa vedere: Nothing Hill, South Kensington, Chelsea
Dove dormire: Residenze universitarie (se si va in estate)
Consigli utili: Non perdere il tramonto dalla ruota panoramica London Eye
Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no


 
< Prec.   Pros. >

QLogin - Username e password

Le ultime recensioni su Qviaggi

1. Santander
2. Reinosa
3. Costa Verde
4. Santillana del Mar
5. Tuy
6. A Guarda
7. Los Oscos
8. Betanzos

Ultime località inserite

1. Reinosa
2. Santander
3. Santillana del Mar
4. Costa Verde
5. Tuy
6. A Guarda
7. Betanzos
8. Los Oscos
Vedi tutti...