Destinazioni


Viaggi in Italia







Isole Scilly 
Regno Unito Località
Voti utenti
4.0
su 5
1 Recensioni utenti
Località
Tipo di località: naturalistica
Le Isole Scilly (Scilly islands) sono un piccolo arcipelago che emerge dalle acque dell'Oceano Atlantico di fronte alla costa della Cornovaglia, 46 chilometri a sud ovest di Land's End. L'arcipelago, abitato fin dalla preistoria da agricoltori e pescatori, è un vero e proprio paradiso naturale incontaminato e protetto. Conta 150 isole e vanta titoli d'eccellenza: nel 1975 le isole sono state dichiarate Area of Outstanding Natural Beauty, mentre il paesaggio costiero vanta il titolo di Heritage Coast, assegnatogli dal governo britannico. La tutela ha così preservato un paesaggio unico in tutta la Gran Bretagna, che include una delle più alte concentrazioni di resti preistorici e relitti sommersi di antiche navi, oltre ad essere dimora di rare specie di uccelli e piante uniche a queste latitudini. Ed è proprio la flora a rendere uniche le Isole Scilly, grazie alla presenza di piante tipiche delle zone tropicali.






Recensioni utenti

Media voti da: 1 utente(i)

Media voti (pesati)
4.0
Bellezza
5.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
3.0
Servizi
3.0
 

Aggiungi una recensione



40 di 43 persone hanno trovato questa recensione utile

Scilly una meraviglia: St. Mary's, Tresco e Bryher

Autore lorenzo.kk

Media voti (pesati)
4.0
Bellezza
5.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
3.0
Servizi
3.0
Un'esperienza fantastica, che mi ha fatto definitivamente capire che per vivere emozioni indimenticabili bisogna recarsi nei posti meno noti e frequentati. Le isole Scilly si trovano in un contesto peaesaggistico di una bellezza struggente e ci ho passato le 2 settimane più belle degli ultimi 2 anni :-)) Le isole dell'arcipelago sono tantissime e io e la mia girl abbiamo visitato "solo" quella di St. Mary's e quella di Tresco (con capatina per fare snorkeling alla piccola Isola di Bryher.!). In generale alle Scilly island il clima è stupendamente mite, con le isole piene di palme, banani, eucalipti, narcisi (non ne avevo mai visto uno!), ginestre... insomma, fiori calienti! Davvero un colpo d'occhio, soprattutto se messo in contrasto con le zone selvagge delle scogliere a picco sul mare. Inutile dire che, vista la loro posizione LONTANUCCIA, si respira in generale un'atmosfera d'altri tempi, aumentata dal fatto che non ci sono auto (non ci sono traghetti con trasporto auto diretti alle isole!!!!). Delle tre isole che ho visto posso dire che resta indelebile il ricordo di alte falesie rocciose a picco sul mare (pure burrascoso..) alternate a spiagge di sabbia bianchissima.... e tutto raggiungibile con camminate nella natura non pericolose ( e spesso sbagliando certi sentieri portano anche a scoprire minuscoli villaggi nascosti... una roba da film). Beh, la prima isola che abbiam visitato è la più grande, St. Mary's, che comunque si gira tranquillamente a piedi (straconsiglio), o cmque in bicicletta o anche con un pulmann rosso su 2 piani (quello che c'è in tutte le città europee per capirci) che porta nei siti di maggior interesse (consiglio solo per chi ha poco tempo). St. Mary's è davvero comoda perchè è ricca di agenzie che ti organizzano un pò i tracciati, i tour a piedi, ti dicono dove noleggiare le bici ecc. e poi perchè è l'isola dove attraccano i traghetti dalla Cornovaglia e SOPRATTUTTO dove ci sono hotel e BB. dove dormire!!! Noi alloggiavamo a Hugh Town, che è il capoluogo dell'isola (e dell'arcipelago) e che è una cittadina STUPENDA!!!!! E' affacciata su una spiaggia paradisiaca, davanti a un molto con tutte barchette dei pescatori e fatta di case di legno colorato; poi è tanto vivace, allegra e bella piena di pub (aperti a tutte le ore, che goduria!), negozi bla bla. A Hugh Town ho girato a caso, anche se una cosa da bravo turista l'ho vista: il Carreg Dhu Community Garden, dove vale la pena, almeno una volta, vedere tutte le varietà di piante tropicali che crescono sull'isola. St. Mary's è davvero meravigliosa, fatta dei paesaggi più disparati: dune di sabbia, boschi, brughiere, spiagge, scogliere... una cosa pazzesca.. A parte Hugh Town, poi c'è poco come vita, tutti piccolissimi villaggi qua e la nell'isola soprattutto vicino alla costa. Ricordo con piacere quello di Old Town (a sud dell'isola), è un paesello che ti cava il fiato dalla bellezza, non so che altro dire, e non a caso sulla guida c'era scritto che tantissimi artisti hanno scelto di viverci (io comunque non ce la farei mai, ci devi nascere in certi posti penso..). E ricordo ancora tutto il profilo costiero dell'isola fatto in bici, tra spiagge, rocce e dei siti preistorici che sbucavano qua e la! Un pò meno invece mi è piaciuta l'isola di Tresco, che è come divisa in 2 parti perchè tutto il nord è sempre molto ventoso, selvaggio e roccioso, mentre il sud c'ha le spiaggette di sabbia bianca (sembrava borotalco!!!), piante tropicali, dei giardini a terrazza bellissimi (uno su tutti l'Abbey garden). Ecco, Tresco innanzitutto consiglio di girarla in bicicletta e non a piedi. Poi consiglio di vederne i castelli, ce ne sono davvero alcuni di suggestivi, anche se non ridotti bene, come il castello di Cromwell. Noi da Tresco la capatina l'abbiamo fatta all'isola di Bryher, che è la più piccola di tutte le Scilly, ricoperta soprattutto di brughiera. Mi è piaciuta da morire perchè regala scorci davvero super, come la Hell Bay o la Rush bay, che è a est e ha delle spiagge STUPENDE dove fare snorkeling... ma chi l'avrebbe mai detto..??!! Poi il fatto che l'isola sia piccola, la rende perfetta per le escursioni a piedi. Noi ne abbiamo fatta una (sempre tutto organizzato dalle agenzie locali e PS bisogna capirci un po di inglese mi raccomando) che partiva da The Town (l'unica città dell'isola..), che porta nel cuore dell'isola in un punto finale da dove si gode di una vista eccezionale sull'arcipelago delle Scilly e dove c'ho lasciato un pezzo di cuore. Mi piacerebbe tornarci che solo la mia fidanzata ha idea quanto.. e magari fare qualche altra isoletta, sempre con base a St. Mary, come le Western e Eastern Rocks, oppure St. Martin e St. Agnes, che è l'isoletta più a sud.
Località
Cosa vedere: LA NATURA!! e girare le isole a piedi o in bici, con macchina forografica!
Dove mangiare: THE BOAT SHED!!!! al 100%!!! bello, sul porto, cucina locale e piatti a base di aragosta e granchio super!!! E... è fantastica anche la carne alla griglia!!! Prezzi onestissimi, ogni altra sera eravamo li!
Dove dormire: A St. Mary's siamo stati al Bell Rock Hotel, un due stelle delizioso a a 100 metri dalla spiaggia, informale e con tuttte le comodità. Mi sento di consigliarlo a chiunque. (no a Paris Hilton ecco!)
Consigli utili: Rivolgersi, una volta all'isola di St. Mary's, all' ISLE OF SCILLY TOURIST BOARD, dove ti danno un sacco di materiale informativo sull'isola e le isole.
Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no


 
< Prec.   Pros. >

Le ultime recensioni su Qviaggi

1. Pisa
2. Patti
3. Taranto
4. Skiros
5. Isola di Ponza
6. Gabicce Mare
7. Pesaro
8. Gallipoli

Ultime località inserite

1. Laconi
2. Evora
3. Aveiro
4. Braga
5. Tomar
6. Sintra
7. Parco Nazionale di Peneda Geres
8. Funchal
Vedi tutti...