Destinazioni


Viaggi in Italia








Bangkok 
Thailandia Città
Voti utenti
4.5
su 5
4 Recensioni utenti
Città
Tipo di città: Metropoli
Particolarità: Capitale
Bangkok, capitale del Paese, è una delle destinazioni più popolari del turismo mondiale ed anche capitale culturale con le sue numerose università, l'Accademia delle Belle Arti, il Museo ed il Teatro Nazionale. La città è ricca di templi buddisti(Wat). I più noti sono il Wat Pho ed il Wat Phra Kaeo (Tempio del Buddha di smeraldo), situati vicino a Palazzo Reale. Da non perdere anche la casa di Jim Thompson, ora trasformata in museo.






Recensioni utenti

Media voti da: 4 utente(i)

Media voti (pesati)
4.5
Bellezza
4.5
Ospitalità
4.8
Divertimento
4.8
Servizi
4.8
Sicurezza
3.5
 

Aggiungi una recensione



1 di 3 persone hanno trovato questa recensione utile

Bangkok, gioved 14 giugno 2012

Autore Guerriero Libero

Media voti (pesati)
4.2
Bellezza
5.0
Ospitalità
4.0
Divertimento
4.0
Servizi
5.0
Sicurezza
3.0
La Thailandia e' un paese dalle infinite risorse turistiche. Un po' come l'Italia.
Certo, i panorami sono differenti e i panorami tropicali non sono disponibili sulle nostre terre.
Quindi la prima ragione per andare in vacanza in Thailandia sta nel voler vedere una zona tropicale. Voler capire come si vive ai tropici.
Nel mio viaggio, della Thailandia ho visitato soltanto Bangkok e l'isola di Phuket.
Bangkok e' la capitale, conta 10 milioni di abitanti e racchiude in se' i pregi ed i difetti delle grandi capitali del mondo.
Il traffico e' allucinante, tanto da spingere il governo a finanziare i taxi per impedire la congestione definitiva e continuativa del traffico. Per tale ragione, Bangkok e' piena di taxi a prezzi veramente irrisori. Irrisori non soltanto per gli stranieri (farang), ma anche per gli stessi Thai, che guadagnano mediamente due trecento euro al mese.
Un'ora di taxi a Bangkok costa intorno ad 1 euro, 1 euro e mezzo. Esistono tre tipi di taxi. I taxi a tassametro, gli abusivi che fanno prezzi a cottimo, e i tuk tuk.
I tuk tuk sono caratteristici taxi a tre ruote, sullo stile dell'Ape Cross. Belli, economici, caratteristici. L'unico problema e' che vanno dove dicono loro e mai dove decidete di andare voi. Infatti gli autisti di tuk tuk arrotondano il loro stipendio prendendo commissioni dai negozianti che cercano di vendere qualcosa al turista appena portato dal tuk tuk.
Tipicamente, quello che si cerca di vendere al turista in Thailandia sono sempre abiti su misura o gemme e pietre preziose.
La citta' coniuga, grattacieli moderni a templi buddisti veramente belli, ricchezza e poverta' mischiate sullo stesso marciapiede. Dove puoi trovare il ristorante chic e la bancarella del thailandese che cucina noodles o spiedini sulla strada e la vende agli altri Thai.
L'enorme numero di questi banchi, unito allo smog dovuto alla circolazione caotica di mezzi di tutti i tipi produce nell'aria di Bangkok una puzza caratteristica, alla quale dovrete abituarvi se volete girarla a piedi.
Altrimenti potete sempre prendere i taxi che hanno tutti l'aria condizionata.
Importante. A Bangkok, a differenza di Roma, nel taxi se volete, potete fumare.
Bangkok, oltre a smog, spiedini e noodles on the way e templi buddisti, offre ovviamente una grande vita notturna, discoteche e night club e ovviamente anche bordelli travestiti da bagni turchi. Infatti, checche' ne pensiate, in Thailandia, come in Italia, la prostituzione e' reato (scattano le risate).

In ogni caso, il motto che accompagna Bangkok e' secondo me, once in a life. Passando da quelle parti infatti, appare un peccato capitale non vederla, ma solo ed esclusivamente una volta nella vita.

La Thailandia infatti offre posti ben piu' belli e rilassanti, con le stesse comodita' di Bangkok, ma senza stress e senza odori mefitici.
E' il caso di Phuket, l'isola piu' grande della Thailandia, situata piu' o meno al centro dello Stato Thailandese.
Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no

15 di 19 persone hanno trovato questa recensione utile

Bangkok ci ritornerò, luned 09 giugno 2008

Autore alba milano

Media voti (pesati)
4.6
Bellezza
4.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
5.0
Servizi
5.0
Sicurezza
4.0
Città che non si dimentica, piena di sfumature, di caratteri, di gente diversa, una meraviglia.. Un dedalo di viadotti, svincoli che intersecano enormi palazzi o grattacieli, che nascondono le casette della gente comune.. Se non si hanno tanti giorni, conviene organizzarsi bene, e per me si riesce a conoscerla! Come prima cosa, siccome il traffico è una cosa mostruosa, consiglio o di prendere lo sky train (che è una vera esperienza), o i tuk tuk, che sono taxi a 3 ruote che vanno dappertutto e schivano tutto! oppure a piedi ovviamente. Prima cosa: i palazzi, musei ecc. chiudono o alle 14 o alle 17. Io come prima tappa ho fatto il grande palazzo reale, dove è conservato il Buddha di smeraldo, bellissmo complesso, tanti stili diversi, lamine d'oro, decorazioni in ceramica, statue enormi che rappresentano i guardiani della tradizione thailandese, una meraviglia.. Poi da qui ho preso un tuk tuk e sono andata al Wat Po, che oggi è scuola di insegnamento di massaggi thailandesi. C'è anche un padiglione aperto al pubblico dove gli allievi (in cambio di qualche bath) mettono in pratica gli insegnamenti sull'arte del massaggio!! Un massaggio super alla schiena, che meraviglia :-). L'attrazione più grande resta comunque il gigantesco Buddha sdraiato, davvero molto bello. Poi, prima di andare a visitare il Wat Arun, che è dall'altra parte del fiume, è imperdibile a Chinatown il mercato dei fiori, tutte stradine piene di bancarelle floreali, fiori fantastici, profumi e un'atmosfera tutta particolare... Sempre nella zona di Chinatown da non perdere il Wat Trimit, un tempio in cui è conservato un gigantesco Buddha in oro massiccio!!! Al Wat Arun io sono andata di tarda mattina, anche se dicono che al tramonto sia stupendo per farci le foto (ma dentro a quell'ora non si può più entrare... che peccato...), lo si raggiunge col battello ed è davvero un monumento maestoso che vale la visita. Beh, comunque dopo i templi, i fast reali eccetra, Bangkok è stupenda per tutto il resto e per la parte più moderna!!! Una cosa che mi avevano consigliato e che sono contenta di aver fatto, è stata andare a visitare la casa-museo di Jim Thompson, che è di fronte al national Stadium dopo piazza Siam: lui è l'americano che ha "inventato" a Bangkok la produzione e il commercio della seta thailandese, amatissimo dalla gente. la casa è bella in 6 edifici distinti in stile thai, legno teak, giardino splendido e una gran voglia di abitarci!! Spesso alla sera andavo a mangiare nel mio centro commerciale preferito (una meraviglia), il Siam Center, aperto fino alle 22, dove si trovano un miliardo di negozi, Grandi firme comprese, e un miliardo di ristoranti di tutti i tipi al quarto piano! ma poi ho scoperto lo Sirocco, e gli aperitivi allo Skybar..., e non ho più mangiato al centro commerciale! Quando al tramonto iniziano ad accendersi le luci, Bangokok diventa ancor più bella, e inizia un'altra nuova vita! le emozioni notturne di bangkok sono indimenticabili, comprese le strade più famose come Patpong o Nanà, però bisogna sapere in anticipo che sono piene di caos e che forse noi (donne soprattutto), non ci siamo molto avvezze!
Città
Dove mangiare: non dovete prenderli come consigli, DOVETE ANDARCI! IL DOME, al 60 e passa piano della State Tower sulla riva del fiume: indimenticabile, preceduto da aperitivo al tramonto nella terrazza del Distil.. Finito di bere si passa all'adieacente RISTORANTE SIROCCO (piango piango se ci penso), che è una terrazza enorme su più livelli (con fontane, giardini..), dove si mangia una cucina mediterranea deliziosa, guardando tutta Bangkok dall'alto all'aperto. Ti senti un dio. E poi altra chicca de il Dome: lo Sky bar, andate su google e guardatevi una foto!! Altro ristorante ottimo, di sushi, è il FLOW, che ha una bellisima terrazza sul fiume e all'istante ti cucinano pesce numero uno!!
Consigli utili: Per tornare a casa con dei bei souvenir non si può perdere lo STUPENDO MERCATO NOTTURNO SUAN LUM NIGHT BAZAR!!! Ospita centinaia di negozietti con cose in legno tessuti borse arredi sciarpe tutto!! A prezzi imbattibili!!!! Questo mercato si trova praticamnete dall'altra parte del Lumphini Park, bellissimo parco tra l'altro dove di giorno mi è capitato di incontrare persone intente a praticare il Tai-chi!
Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no

12 di 15 persone hanno trovato questa recensione utile

Bangkok una meraviglia, gioved 08 maggio 2008

Autore davide ferrari

Media voti (pesati)
4.6
Bellezza
5.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
5.0
Servizi
4.0
Sicurezza
4.0
Per capire Bangkok bisogna guardare i dettagli ma anche, come si suol dire, allargare lo sguardo.. Perchè altrimenti la città rischia di apparire come una sequenza di stereotipi asiatici con tutti i suoi contrasti, con il vetro e l'acciaio dei mega grattacieli e gli antichi luoghi di culto, gli stra-moderni centri commerciali e a fianco magari i banchetti di amuleti o quelli che vendono le zuppe e le insalate piccanti!! Io consiglio di partir andando nel centro storio "monumentale", dove da vedere di sicuro c'è il Krung Thep (città degli angeli), che al centro ha il complesso del Grand palace, palazzo reale, e il famoso cuore del buddhismo il Wat Phra Kaew, che praticamente comprende tutte le strutture dei monasteri buddisti. La sua attrazione maggiore è il Buddha di Smeraldo, che si trova nella sala più sacra e venerata in Thailandia: è una statua che sarà alta 60 cm. tutta in giada... Sempre nel centro storico è imperdibile il Wat Pho, il più grande tempio buddhista della città, davvero stupendo e dentro, quando si vede una colossale scultura del Buddha disteso, si resta davvero a bocca aperta :-)) Poi, proprio di fronte al Wat Pho, c'è il Wat Arun, per me il monumento più emozionante della città, con una torre altissima e vi garantisco che al tramonto diventa indimenticabile.... Molto bello anche il quartire un pò a nord del Grand palace, dove c'è l'università (buddhista), che è letteralmente coperto da un mercato fantastico di amuleti e talismani!(che raffigurano non solo i buddha ecc,, ma anche.. falli e animali!! Un bel regalino da portare a casa!!). Da non perdere anche la Montagna d'Oro, una collina artificiale alta mi sa 80 metri e sormontata da un bellissimo stupa (insomma, è un tipo di monumento indiano) dorato. Invece se si va fuori dal centro monumentale, la città cambia totalmente faccia! Ad esempio il quartiere di Banglampoo, fantastico, pieno di artisti e vagabondi di tutto il mondo, di moda anche tra la gente bene, un'atmosfera bellissima. Invece verso sud (basta seguire il fiume a sud) c'è da vedere il bellissimo e enorme mercato all'ingrosso di fiori, piante e ortofrutta: una cosa pazzesca!!! Andarci alla mattina presto (facile, almeno per me, perchè col fuso alle 4 di mattina ero sveglio!) è uno spettacolo smagliante di gente, colori e profumi... E poi.. tada daaaaaa, dal mercato si arriva a ridosso della mitica stupenda Chinatown, una delle più grandi del mondo!!! La strada principale è la Yaorawat, che una volta era la via delle fumerie dell'oppio, delle case da gioco, dei bordelli, uno spettacolo. NON PERDETELA PER NIENTE AL MONDO!! PArallalemente c'è invece la via Sampheng Lane, buia e stretta piena di negozi, merci, banchetti, carretti, un macello a suo modo affascinante però.. E poi c'è la Bangkok moderna di grattacieli, alberghi e mega centri commerciali. Tra questi è imperdibile il Siam Paragon (ci si perde letteralmente), che è il più lussuoso centro comemrciale dell'Asia, è una roba mostruosa, piena di internet cafè che non riesci a entrare neanche a morire. Bello però, pieno zeppo di giovani. In generale i mercati e gli shopping center si concentrano lungo 3 grandi arterie: Sathorn, Silome Sukhumvit. E' proprio qui che secondo me si vive l'atmosfera più attuale e moderna della città, dove ci stanno ristoranti, locali, zone verdi, fontane, una miriade di punti di incontro, enormi spazi pedonali.. Qui la sera ci si diverte davvero un sacco!! :-)))) E siccome girare la città è davvero stressante da un certo punto di vista, guai a non andare a farsi fare un massaggio, che qui è praticamente un'arte. Io conosco un posto giusto, serio ed eccezionale, la Being Spa: ti fanno tutti i tipi di massaggio, una cosa indimenticabile..
Città
Dove mangiare: Ristorante italiano Giusto. bella gente, vip e politici, davvero un gran ristorante, con un wine bar splendido. E non si paga più di 30-35 euro amangiare. Ma imperdibile è il ristorante Sirocco, che è sulla terrazza del più alto grattacielo della città. Mangi a 250 metri di altezza all'aperto e vedi tutta Bangkok!! ECCEZIONALEEEEEEEEEEEE!!! Menu ottimo, cucina francese, porzioni non molto abbondanti, ma te la cavi con 50 euro tranquillamente. L'unica cosa che è un pò formale, ma nel senso che non si deve andare in braghette e canottiera!! tanta gente veniva su anche solo per bere un aperitivo, una meraviglia!
Dove dormire: OLD BANGKOK INN, è molto bello e nel cuore storico, all'interno di un palazzo aristocratico. E' piccolo ed in bellissimo stile thai moderno per intenderci. Le camere non sono più di 10, molte confortevoli, La doppia mi costava sui 70 euro al giorno
Consigli utili: Girare Bangkok è facile perchè con lo Skytrain e il metrò si va in ogni luogo, una comodità estrema!!!! E sicura.
Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no

8 di 10 persone hanno trovato questa recensione utile

esperienza a BANGKOK, luned 27 agosto 2007

Autore Massimo M.

Media voti (pesati)
4.4
Bellezza
4.0
Ospitalità
5.0
Divertimento
5.0
Servizi
5.0
Sicurezza
3.0
da visitare toccata e fuga
Città
Cosa vedere: attrattive principali sono il "marble temple" e il tempio del budda di smeraldo. per i profani consiglierei il mercatino dei fiori e da non dimenticare PAT-PONG il mercato del tarocco di marca (non parlo di arance)
Dove mangiare: ci sono una miriade di locali dove è possibile mangiare a prezzi ragionevoli senza orientarsi sui soliti locali per turisti con il conto a strozzo(leggi dello strozzino) un po dappertutto sono disseminati vari "seafood" restaurant dove si mangia bene anche con 25 euro. da sconsigliare i banchetti dove si cucina per strada.... sono carenti a livello igenico.se non vi piace il pesce.... avete
Consigli utili: abbigliamento leggero in lino e ombrello sempre al seguito specie nella stagione umida
Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no


 

QLogin - Username e password

Le ultime recensioni su Qviaggi

1. Monaco
2. Renania Palatino
3. Francoforte
4. Friburgo in Brisgovia
5. Brema
6. Baviera
7. Baden-Baden
8. Amburgo

Ultime località inserite

1. Jaca
2. Huesca
3. Aragona
4. Logroño
5. Sierra de la Demanda
6. La Rioja
Vedi tutti...