Destinazioni


Viaggi in Italia







Samarcanda 
Uzbekistan Città
Voti utenti
4.0
su 5
1 Recensioni utenti
Città
Tipo di città: Tra 250mila e 500mila abitanti
Patrimonio dell'umanità UNESCO
Riconoscimenti: Patrimonio umanità UNESCO
Sito patrimonio dell'umanità UNESCO: Samarcanda - crocevia di culture
Categoria UNESCO: Sito culturale
Samarcanda è la seconda più grande città in Uzbekistan e la capitale della Provincia di Samarcanda. La città è nota soprattutto per la sua posizione centrale sulla mitica Via della Seta asiatica, tra la Cina e l'Occidente, e per essere un centro islamico per studi scolastici. La moschea Bibi Khanym resta invece una delle più famose attrazioni della città. L'antico centro medievale di Samarcanda era il Registan, uno dei luoghi più suggestivi di tutta l'Asia centrale, che ha definito le regole di base dell'architettura islamica tra il Mediterraneo ed il subcontinente indiano. La parola Registan significa Luogo di Sabbia, in quanto costruito su un letto asciutto del fiume. Oggi la città, assieme a Bukhara, resta una delle due città storiche della cultura tagiko-persiana in Uzbekistan, nonchè una delle più antiche città del mondo tuttora abitata. La maggior parte della sua popolazione è culturalmente e linguisticamente tagiki, anche se la città è stata accolta nella Repubblica socialista sovietica di Uzbekistan (RSSU) durante il periodo sovietico.






Recensioni utenti

Media voti da: 1 utente(i)

Media voti (pesati)
4.0
Bellezza
5.0
Ospitalità
4.0
Divertimento
4.0
Servizi
3.0
Sicurezza
4.0
 

Aggiungi una recensione



2 di 3 persone hanno trovato questa recensione utile

Samarcanda

Autore pietro

Media voti (pesati)
4.0
Bellezza
5.0
Ospitalità
4.0
Divertimento
4.0
Servizi
3.0
Sicurezza
4.0
Samarcanda è una città dall'atmosfera magica e che si ricorda per tutta la vita.. Il cuore della città è costituito dalla piazza del Registan, stupenda, piena di monumenti dalle decorazioni meravigliose. E poi toglie il fiato la moschea di Bibi Khanym, capolavoro voluto da Tamerlano per la sua sposa, il Mausoleo di Guri Amir, dove è sepolto proprio Tamerlano, e poi il luogo per me più sugegstivo ed indimenticabile di Samarcanda: la sommità dello Shah-i-Zinda, che si trova lungo l'antica strada funeraria dove Tamerlano faceva seppellire i cortigiani. Poi, superato il fiume nei pressi della città e facendo un ponte lungo quasi 2 km. mi sa, si fa un pezzettino di deserto e si supera il confine arrivando in Turkmenistan. Varcare il confine è stato un incubo purtroppo...comunque ripagato dalle belle città che abbiamo visitato, come Ashgabat!
Indicazioni utili
Visita consigliata: Sì 
Trovi utile questa recensione? yes     no


 
< Prec.   Pros. >

Le ultime recensioni su Qviaggi

1. Pinerolo
2. Isernia
3. Todi
4. Baia di Ha Long
5. Isola di Bali
6. Hué
7. Pisa
8. Patti

Ultime località inserite

1. Laconi
2. Evora
3. Aveiro
4. Braga
5. Tomar
6. Sintra
7. Parco Nazionale di Peneda Geres
8. Funchal
Vedi tutti...